Vienna, magnifica capitale dell'Impero asburgico, citta "dei sogni" e città "dei musicisti" a cura di Patrizia Zanari Fidanza

Novara - Archivio di Stato - Sala Giusepe Amelio - Corso Cavallotti

21 novembre 2015 - ore 17.15 - Categoria 1 (es. promozione della cultura)

Regge incomparabili e palazzi non meno fastosi intervallati da parchi lussureggianti, solenni cattedrali, ma anche celebri teatri, caffè storici e ricercati ristoranti. Emblematico di larga parte dell'architettura viennese sembra davvero essere il "Ring" (che ha compiuto i suoi primi 150 anni) e costituisce l'anello alberato sul quale si affacciano i vari musei, i monumenti più significativi e costruzioni dagli stili eclettici come il Municipio ("Rathaus") in neogotico e il Parlamento dalle forme greco ellenistiche e l'edificio dell'Università che si ispira la neorinascimento. Indelebilmente presente nella fantasia della stragrande maggioranza dei viennesi, ma potremmo quasi dire di tutti gli Austriaci, la dinastia degli Asburgo, con particolare riferimento all'imperatrice Maria Teresa, a suo figlio Giuseppe II e al loro pronipote Francesco Giuseppe, che per circa tre secoli non hanno cessato di plasmare la capitale dell'impero a loro immagine.

as-no@beniculturali.it

asnovara@beniculturali.it