La tentazione di Sant'Antonio di Gustave Flaubert e Peter Brueghel il Giovane

Novara - Archivio di Stato - Sala Giusepe Amelio - Corso Cavallotti - FAI - Delegazione novarese

19 febbraio 2016 ore 16.15 - Categoria 1 (es. promozione della cultura)

La genesi della tentazione di Sant'Antonio e la sua importanza della produzione letteraria di G. Flaubert a cura di Chiara Pasetti- Un "incontro" fortuito, anche allora nella cornice della Genova antica come, quello tra Flaubert ed il dipinto di Peter Brueghel il Giovane, che ne segnerà profondamente l'opera, spingendo lo scrittore francese a scriverne una prima versione nel 1849, seguita molti anni dopo da una seconda, pubblicata nel 1874. Fatica letteraria che secondo la definizione di Baudelaire contiene quella fusione di "lirismo ed ironia" che é presente in tutta l'opera di Flaubert, a cominciare dal capolavoro di "Madame Bovary.

Le tentazioni di Brueghel e Flaubert: dall'allucinazione al sogno a cura di Mauro Manica - Un misterioso ed enigmatico filo rosso sembra connettere l'esperienza incoscia di Peter il Giovane, del giovane Flaubert e l'esperienza iniziatica di Sant'Antonio Abate: allucinatorio il quadro, pervaso dalle "allucinazioni" (che hanno afflitto l'autore) il testo flaubertiano  e sofferta, disperata, inesausta la ricerca della verità che sembra impegnare Peter, Gustav e Antonio.