Tribunale di Novara (XVI sec.-1963)

Il fondo si presenta assai composito, e rispecchia la diversa configurazione assunta dall'Ufficio supremo preposto, in lungo arco temporale di cinque secoli, all'amministrazione della giustizia nel Novarese.

Suddiviso al suo interno in Giudiziario antico II parte e Sezione moderna, si compone di numerose serie complete riguardanti sia il civile sia il penale e comprende documentazione prodotta, nel periodo preunitario, dalle seguenti magistrature:

- Prefettura (1770-1786).

- Consiglio di giustizia (1786-1800, 1814-1822).

- Corte criminale dipartimentale (1804-1814).

- Tribunale di Prefettura (1823-1848).

- Tribunale di prima cognizione (1848-1855).

- Tribunale provinciale (1855-1859).

Nel 1859 l'organo giudiziario assunse la denominazione di Tribunale di Novara, essendo esteso al Regno d’Italia, poi attivo con diverse altre denominazioni:

- Tribunale di circondario (1859-1865)

- Tribunale civile e correzionale (1965-1921)

- Tribunale civile e penale (1921-1941)

- Tribunale (1941-1988)

- Tribunale ordinario (dal 1988).

I fascicoli dei procedimenti penali sono una delle serie più cospicue e meglio conservate dell’ingente archivio, ancora solo parzialmente inventariato. I fascicoli conservano nella quasi totalità la loro camicia originale, nella quale sono indicati il numero progressivo (la serie ricomincia da 1 per ogni anno), la Pretura che ha aperto il procedimento, il nome dell’imputato o degli imputati con informazioni anagrafiche, il reato.

La parte riordinata del fondo presenta i fascicoli dei procedimenti penali del Tribunale di Novara per gli anni 1889-1914. Il lavoro di riordinamento e inventariazione è stato effettuato da Maria Marcella Vallascas (anni 1889-1910) e Chiara Scionti (anni 1911-1914).

Per la richiesta dei fascicoli in consultazione, è necessario specificare l’anno e il numero del fascicolo (o in alternativa il numero della busta).

L'inventario è consultabile on line al seguente link.